Riapertura del Museo Archeologico Salinas con una mostra sul suo fondatore




Al Museo Archeologico Salinas di Palermo, parzialmente riaperto dopo il restauro, una mostra per ricordarne il fondatore

“Del museo di Palermo e del suo avvenire”: si intitola così la mostra di riapertura del Museo Archeologico Salinas di Palermo palermitano che vuole essere un tributo al suo fondatore Antonino Salinas.  Un uomo, Salinas, che dedicò la sua vita agli studi e alla formazione del Museo Nazionale di Palermo, il più antico e prestigioso dell’isola, che fu fondato nel 1914. Dopo una chiusura prolungata (da quasi cinque anni la struttura non è interamente visitabile per i lavori di adeguamento e di restauro),  sono finalmente in mostra le opere provenienti dagli scavi dello storico archeologo a Selinunte, la celebre Metopa con Europa rapita dal toro, le oreficerie di Tindari e di Salemi, le edicole funerarie di Lilibeo e le collane di Campobello di Mazara, che fanno parte del tesoro che secondo gli storici è stato seppellito in occasione dello sbarco della flotta araba in Sicilia nell’872 d.C.

La mostra è visitabile da martedì a venerdì dalle ore 09.30 alle ore 19.00 e sabato e domenica dalle ore 09.30 alle 13.00.

Indirizzo: Piazza Olivella 24, Palermo

Per info vai al sito del museo disponibile a questo link 

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Pin on PinterestShare on LinkedIn

X