Le vie dei Tesori: Scopri i luoghi nascosti di Palermo




Al via l’ottava edizione del festival “Le vie dei tesori” in collaborazione con Università. 60 luoghi nascosti di Palermo aperti al pubblico

Parte venerdì 3 ottobre l’ottava edizione del festival Le Vie dei Tesori, manifestazione culturale organizzata in collaborazione con l’Università di Palermo e più di 50 istituzioni e associazioni di Palermo e della Regione: quattro weekend per scoprire Palermo nei suoi posti più belli e spesso poco conosciuti, tra monumenti, chiese e cripte, cupole, dimore storiche e giardini. Per l’edizione 2014 sono previste visite in 60 luoghi della Palermo nascosta che comprendono alcune delle perle della nostra città: l’Oratorio dei Bianchi, l’Oratorio delle dame o del Giardinello, l’Oratorio di Santa Caterina di Alessandria, l’Oratorio della Carità di San Pietro ai Crociferi, l’Oratorio e la cripta del Carminello, l’Oratorio dei Santi Elena e Costantino. Nel circuito anche Palazzo Bonagia, Palazzo Alliata, Palazzo Asmundo, le cripte e il mikveh, l’antico bagno ebraico di Palazzo Marchesi. Il contribuito per visitare i luoghi parte da 1 euro ed è possibile acquistare speciali pacchetti: 10 visite 10 euro, 4 visite 5 euro, visita singola 2 euro.

Un festival dedicato ai più piccoli

Le vie dei tesori è anche un festival che guarda anche ai piccoli, con attività e laboratori rivolti ai bambini e ragazzi da 2 a 14 anni. I più grandi potranno imparare a realizzare un libro con la guida di artigiane della carta dell’associazione “Liber” o andare “a scuola di mummie” con la giornalista e scrittrice Alessia Franco per conoscere tutti i segreti che vanno dall’antico Egitto alla catacombe dei Cappuccini. O, ancora, giocare al teatro con l’associazione “Trequartidimaschera”, lavorando sulla voce, sul movimento, sull’espressività. I più piccoli potranno invece andare all’ “Officina dell’antipaura” per superare, divertendosi, timori e ansie o “giocare in libertà” allo Steri.

Mostre e incontri d’autore

Oggi alle 17.30, all’Arsenale della Regia Marina, si apre la mostra fotografica di Michele Di Leonardo “La filosofia del mare”. Sabato alle 18, alle Carceri dell’Inquisizione, si inaugura la mostra “Clandestini” di Franco Accursio Gulino. L’artista, reduce dalla mostra romana su Pasolini curata da Achille Bonito Oliva, espone le sue nuove opere: grandi lavagne e installazioni dove uomini privati di parola, di nome e di diritti si impongono con i loro corpi nudi come Cristi in croce, dove la Sicilia è un miraggio a stelle e strisce, dove i barconi di migranti disegnano itinerari nel Mediterraneo. Si inaugurano questa settimana anche due mostre in occasione del centenario della Prima Guerra mondiale, a cura della 40due Edizioni. Oggi alle 18 all’Archivio storico comunale si apre l’esposizione dedicata alle cartoline satiriche e di propaganda mentre domani, sempre alle 18:00, si apre a Palazzo Ziino la mostra documentaria “Vita dei soldati nella Prima Guerra”: immagini di soldati che ricevono la benedizione prima della partenza al fronte, che vanno all’assalto di una collina o mentre si lavano in un torrente.

Oggi, sempre alle 18 allo Steri, incontro con lo storico Alessandro Barbero, professore di Storia medioevale e noto al grande pubblico per le sue partecipazioni a Superquark e ad altre trasmissioni di divulgazione. Domenica invece, sempre alle ore 18 e sempre allo steri, Gianfranco Marrone parla di Gastromanie e Chef stellati.

Le vie dei tesori oltre la città

La manifestazione quest’anno va anche oltre il territorio cittadino: in collaborazione con Labisi, sabato e domenica sarà possibile fare una visita d’eccezione a Petralia Sottana, nel cuore delle Madonie. Domenica è in programma un’escursione tra le Cave di Cusa e i templi di Selinunte. Il contributo per il posto in pullman e la visita guidata è di 15 euro.

Per info vai al sito: www.leviedeitesori.it

Per scaricare il programma clicca invece qui.

 

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Pin on PinterestShare on LinkedIn

X